Editoria FIE:
Federazione Italiana Escursionismo
Cerca
Close this search box.

La FIE compie 77 anni e si rinnova, nello statuto e nelle cariche

Oggi la FIE compie 77 anni. Tanti ne sono infatti passati da quel lontano 16 aprile 1946 quando, al ventunesimo piano del Grattacelo Sud in piazza Dante a Genova, nel corso del primo Convegno Nazionale Escursionistico, venne ufficialmente ratificata la costituzione della nuova Federazione Italiana Escursionismo.

Settantasette anni sono tanti, ma la FIE giunge a questo traguardo con rinnovata energia e nuova linfa. Sabato 15 aprile si sono infatti tenute due assemblee: la prima, straordinaria e non solo di nome, ha ratificato il nuovo statuto della Federazione; la seconda ha proceduto al rinnovo delle cariche federali per il prossimo quadriennio.

Ma procediamo con ordine. Quella di modificare lo statuto era una necessità determinata dal grande mutamento del quadro normativo inerente il terzo settore e, quindi, il mondo delle associazioni. La federazione inoltre aveva la necessità di dotarsi di strumenti gestionali più consoni a governare una FIE in forte e rapida crescita. Lo Statuto è a disposizione per la consultazione sul sito, ma per comodità dei lettori ne illustriamo le modifiche più rilevanti:

  • è stato istituito il nuovo organismo denominato Giunta federale, in sostituzione del precedente Ufficio di Presidenza. Ne fanno parte, oltre al Presidente, il Vice-presidente vicario, il Tesoriere, il Segretario e un quinto componente.
  • la Consulta dei territori, il nuovo organismo volto a favorire la connessione fra le diverse realtà locali che compongono la FIE. Dovrà riunirsi almeno due volte l’anno.

Il nuovo statuto, approvato con una sola astensione, è entrato immediatamente in vigore e così subito dopo la ratifica ha avuto inizio l’assemblea ordinaria per il rinnovo delle cariche. Nella sua relazione morale Domenico Pandolfo, presidente uscente e non più candidabile per aver completato due mandati, ha voluto tracciare un bilancio di otto anni di lavoro incessante volto alla modernizzazione della FIE, identificando in questa trasformazione la chiave di lettura predominante anche per il prossimo futuro. Sullo stesso registro si sono espressi Germano Bonavero, Giovanni Duglio e Lorenzo Chiesa, gli altri membri uscenti dell’Ufficio di Presidenza, annunciando di ritenere esaurito il loro mandato e di mettersi a disposizione della Federazione in altra veste.

Massimo Mandelli, tesoriere uscente e candidato alla presidenza ha ovviamente confermato la propria disponibilità e illustrato brevemente le proprie finalità. Il tutto, naturalmente, dopo aver presentato alle associazioni il bilancio consuntivo per l’anno 2022 e quello preventivo per l’esercizio in corso. Numeri rassicuranti per la solidità economica di una FIE che si autofinanzia completamente.

I massimi dirigenti della Federazione al passaggio di consegne. Da sinistra a destra: Angelo Michele Latorre, Elvira Romeo, Laura Caviglia, Massimo Mandelli (neo eletto presidente), Domenico Pandolfo (past president) che compongono la nuova giunta e, a seguire Lorenzo Chiesa, Giovanni Duglio e Germano Bonavero

Passiamo infine ai risultati della tornata elettorale.

Per la Presidenza abbiamo già detto che l’unico candidato a manifestare la propria disponibilità è stato Massimo Mandelli. Insieme a lui componevano il listino Laura Caviglia, Elvira Romeo, Angelo Michele Latorre e il past-presidente Domenico Pandolfo.

 

La proceduta elettorale

Per quanto riguarda il Consiglio federale, erano eleggibili 8 membri per la circoscrizione Nord e 4 ciascuna per le circoscrizioni Centro e Sud. Per il Nord sono risultati eletti i seguenti candidati:

  1. Bonetti Severino
  2. Andreotti Maria Cristina
  3. Corghi Enrico
  4. Iannuzzi Giuseppe
  5. Crestani Eleonora
  6. Rocci Fabrizio
  7. De Bortoli Maria Grazia
  8. Canali Giuseppe

Per la circoscrizione Centro:

  1. Mazzola Roberto
  2. Appetecchia Natalino
  3. Manetti Cinzia
  4. Bianchi Massimiliano

E infine per la Circoscrizione Sud:

  1. Campanaro Simona
  2. Fracasso Simona
  3. Mura Luigi
  4. Sarpa Umberto

Il Collegio Federale dei Revisori sarà composto da Riva Angelo (presidente), Fasano Raffaele e Petrini Marco. Infine il Collegio Federale dei Probiviri vedrà all’opera Bonavero Germano, Chiesa Lorenzo e Sala Romeo.

Il neoeletto Consiglio Federale inizierà a lavorare da subito, in quanto lo stesso verrà convocato a maggio.

Ultimi articoli

Fa’ un Dono di Squadra: Vieni da Me

DIVERSAmente ONLUS – Progetto Filippide è un’Associazione fondata nel 2007 per volontà di alcuni genitori di persone con autismo e disturbi dello spettro autistico. Ha