Editoria FIE:
Federazione
Italiana
Escursionismo

La FIE è al fianco della popolazione ucraina
in questo momento di estrema sofferenza

La bandiera ucraina esposta a titolo di solidarietà su uno dei palazzi storici di Praga (foto Mimmo Pandolfo)

I recenti disastrosi eventi che vedono coinvolta la popolazione ucraina scuotono le coscienze di tutti noi. Non è azzardato affermare che, prima del 20 febbraio scorso, l’ipotesi di un conflitto armato tra Paesi d’Europa potesse essere presa addirittura in considerazione da qualcuno!

Le scene che raccontano l’esodo della popolazione dall’Ucraina verso gli altri Paesi d’Europa, compreso l’Italia, il pianto dignitoso delle donne, le immagini che raccontano di come i bambini siano stati necessariamente eradicati dalla loro sacra e inviolabile quotidianità fatta di scuola e di giochi per garantire loro la necessaria sicurezza, la conta delle persone morte a causa dei bombardamenti, la distruzione di edifici con danni arrecati irreparabilmente anche al patrimonio storico-culturale che, giova ricordare, appartiene all’intera umanità, sono tutti singoli pezzi di un puzzle terrificante che lascia attoniti.

La Federazione Italiana Escursionismo considera una vera e propria barbarie l’uso della guerra e dell’aggressione armata quale metodo per la soluzione di controversie: detti comportamenti sono storicamente attribuibili ad ere remote e non certo concepibili per l’era moderna.

La Federazione Italiana Escursionismo è al fianco dell’Ucraina e della sua popolazione in questo momento di estrema sofferenza e manifesta tutta la solidarietà necessaria per superare questo terribile momento. La Federazione Italiana Escursionismo auspica con forza che la coscienza degli uomini abbia il sopravvento sugli istinti aggressivi e distruttivi che hanno generato e che sono alla base del conflitto che martoria la sfortunata nazione Ucraina!

FIE – Federazione Italiana Escursionismo


Mentre questo articolo era in preparazione, ci è giunta la testimonianza di pace dell’Associazione Ulyxes Trekking, affiliata al Comitato Regionale della Campania, che domenica scorsa – la prima di questa guerra -, ha voluto esporre la bandiera con l’arcobaleno al termine di una escursione.

Siamo sicuri che anche altre associazioni hanno assunto analoghe iniziative e le preghiamo di inviarcene comunicazione all’indirizzo di posta elettronica redazione@fieitalia.itPer parte nostra cercheremo di dare la massima visibilità a questa ennesima dimostrazione della sensibilità sociale – e umana – dei soci FIE.

Articoli correlati

Marmolada nera

Come tutti sappiamo, la stagione estiva 2022 sui nostri monti è iniziata in maniera tragica e la Federazione Italiana Escursionismo non può che prenderne atto