Editoria FIE:
Federazione Italiana Escursionismo

Lorenzo Schia riprende a percorrere lunghe distanze e arriva a Cascina Miera, nei pressi di Cairo Montenotte

Dopo qualche giorno di relativo riposo, la tappa del 12 ottobre vede Lorenzo Schia riprendere a percorrere le sue abituali distanze. Sono ormai trenta i giorni effettivi che vedono il runner impegnato sul Sentiero Europeo E7 in questa suo avventuroso viaggio.

Prosegue nel frattempo l’organizzazione dell’arrivo al Principato di Monaco, dove domenica 23 ottobre si terrà la cerimonia conclusiva di questa marcia. Ospite d’onore, inutile a dirsi: Lorenzo Schia.

Ecco il racconto della tappa fattoci dal runner:

Oggi tappa dal Passo del Turchino a Cascina Miera.
Con la tappa odierna ho ripreso a percorrere le mie solite distanze e con un maggiore dislivello.
Partito dal Passo del Turchino, il sentiero, tramite diversi saliscendi mi porta verso il Passo del Faiallo; purtroppo le condizioni meteo mi costringono a rallentare il passo.
Supero questa prima parte e arrivo a “Pra Riondo” un piccolo altopiano che mi porta in direzione Monte Beigua, quest’ultimo ben riconoscibile dalla piccola chiesetta contornata da altissime antenne. Purtroppo le strutture ricettive in questo periodo sono già chiuse, quindi proseguo.
Arrivo a Colle del Giovo e a lato della strada noto un’area di sosta con una struttura a forma di cuore: sono ormai classiche e servono per immortalare uno sfondo speciale, ma non oggi, la foschia ricopre il panorama.
Proseguo e ad un tratto alzo lo sguardo e inizia la montagna, ecco quel dislivello che mi aspettavo.
Salgo, sono all’interno di un bosco e ad un tratto mi accorgo che sopra alle cime degli alberi spunta una pala eolica, esco dal bosco e percorro il sentiero che attraversa il parco eolico, lo supero e inizia la discesa che mi porta al paese di Montenotte Superiore; ancora qualche km e arrivo a Cascina di Miera dove termino la tappa di oggi.

Proseguiamo il nostro quotidiano resoconto con la mappa Google, un breve video e alcune fotografie scattate sul percorso dallo stesso Lorenzo Schia.

Articoli correlati

Facebook
Twitter