Editoria FIE:
Federazione Italiana Escursionismo

Presentato il calendario per le attività della marcia di regolarità

Nel corso dell’ultimo Consiglio Federale (sabato 19 febbraio 2022) è stato presentato il calendario della stagione 2022 di Marcia di Regolarità. È un importante passo in avanti sulla strada della normalità per questa storica disciplina, dopo la sosta forzata di due anni a causa della pandemia, che tanto disturbo ha portato agli appassionati.

Fra gare e manifestazioni non competitive le uscite previste sono 45: si parte domenica 13 marzo e si concluderà domenica 13 novembre 2022. Verranno toccate cinque regioni:

  • Lombardia, con 20 appuntamenti;
  • Piemonte, con 14 appuntamenti;
  • Veneto, con 8 appuntamenti;
  • Toscana, 2 appuntamenti;
  • Abruzzo, 1 manifestazone.

Nel corso della sua relazione, il Commissario Tecnico Federale Marcia, Roberto Ragnoli, ha illustrato i punti salienti dell’attività in essere e futura:

  • mantenimento del regolamento tecnico esistente, salvo alcuni minimi aggiornamenti. È stata rivista la parte propedeutica in forma semplificata e integrata la parte competitiva con una riscrittura della formula Rally, sperimentata alcuni anni or sono;
  • è stata favorita l’alternanza tra gare lombarde e venete/piemontesi per facilitare le presenze extra regionali, non essendo quest’anno previste prove nazionali. Verrà considerato titolo premiante la partecipazione a gare fuori dalle propria regione;
  • assegnazione dei titoli nazionali individuali e per coppie con prove uniche in due giornate di weekend, anziché le tradizionali tre prove per specialità distribuite nel corso dell’anno;
  • prove uniche che daranno modo di assegnare anche il titolo per Associazione nella manifestazione dei giorni 15 e 16 ottobre, programmata con la compartecipazione del Comitato Regionale Toscana e dell’Ass. Pro Loco Gaiole in Chianti;
  • sono state programmate manifestazioni con gare competitive Open e con la possibilità di assegnare successivamente titoli regionali per categorie oppure Open, a seconda di quella che sarà la partecipazione degli atleti;
  • verrà successivamente valutata insieme alle associazioni la possibilità di affiancare manifestazioni promozionali per tesserati e non, semplificate nelle norme tecniche rispetto alle competizioni vere e proprie;
  • verranno inserite prove Rally dedicate ai runner che vogliano condividere la libera corsa mista a settori di regolarità;
  • verrà avviato un corso di formazione per istruttori di marcia, sia per la parte propedeutica o ludico-motoria sia per il perfezionamento e l’apprendimento delle migliori tecniche per le attività competitive.

Articoli correlati

Facebook
Twitter