Editoria FIE:
Federazione Italiana Escursionismo
Cerca
Close this search box.

Un’altra bella domenica di marcia alpina e sentieri a Villa Carcina

Domenica 14 aprile 2024 si è disputata la 2ª prova del campionato regionale individuale lombardo di marcia alpina di regolarità in montagna, che ha visto la celebrazione della 50ª edizione del Trofeo As Cailinese.

Ottimi numeri di partecipazione a Cailina, popolosa frazione del comune di Villa Carcina (Brescia).

Quasi 80 marciatori agonisti, affiancati da una trentina di atleti partecipanti alla gara promozionale, si sono contesi la vittoria in questa storica manifestazione.

Con uno sviluppo del percorso di poco superiore ai 10 km, i concorrenti da subito hanno dovuto fronteggiare un’insolita partenza in salita, non troppo esigente dal punto di vista agonistico, ma dal tenore tecnico alquanto valido, che ha permesso loro di scollinare sul dosso Zoadello.

Abbastanza tranquillo il settore successivo che toccava dapprima località Saltone, quindi Pianta del Cucco per terminare al Castagneto Scaletti dove aveva inizio la 2ª ascesa di giornata, anche questa molto insidiosa e difficile da contare per i continui e repentini cambi di pendenza e il suo continuo uscire e rientrare dal sentiero principale.

L’agonismo un po’ più esigente faceva la sua apparizione nel quarto settore, dove alcuni cambi di ritmo mettevano più pepe al percorso. L’ultimo breve ma non banale settore riportava gli atleti laddove erano partiti. Si è destreggiato alla grande il gentil sesso che con un risultato storico ha piazzato ben tre campionesse ai primi tre posti assoluti: la vittoria è stata appannaggio della bravissima Cristina Conforti portacolori del Gsa Rezzato che ha trionfato con 48 penalità. Alle sue spalle si è classificata la pluridecorata Patrizia Ravasio dell’Uep Nese (BG) con 60 penalità, mentre il gradino basso del podio, con 66 penalità, lo ha conquistato un’altra conoscenza storica della marcia, Nives Gritti, orobica portacolori dell’Osa Valmadrera (LC).

Tra gli uomini, vittoria per l’over70 Luigi Bussi del Gam Vallio Terme con 66 penalità, 2° posto per Luigi Cadei dell’Ana Mazzano con 90 penalità, medaglia di bronzo a Claudio Maccarinelli (90 penalità) della Spac Paitone. Al quarto posto si è classificato Renato Ragnoli (94 penalità) sempre del Paitone, al quinto Marco Moniga del Gsa Rezzato (96 penalità), quindi dalle 97 alle 102 penalità si sono classificati Mauro Peli del Gsa San Giovanni, Emanuele Corti del Vallio, Tiziano Uberti del Mazzano e Giovanni Apolone del Rezzato rispettivamente dalla 6ª alla 9ª posizione. In decima posizione, infine, si è collocato Nicola Pelizzari del Mazzano.

Tra gli juniores vittoria di Alessia Capri del Mazzano con 371 penalità, mentre nella categoria cadetti/ragazzi successo per l’idolo di casa Vittoria Tanghetti della As Cailinese con 127 penalità, tallonata da Andrea Pelizzari del Mazzano con 174 penalità che ha preceduto il compagno di scuderia Filippo Voltolini. L’Ana Mazzano, grazie ai risultati di open e categorie giovanili, ha messo in fila tutte le società conquistando il successo nella classifica per società con 329 punti seguito dal Gsa Rezzato e Gam Vallio Terme rispettivamente con 302 e 286 punti.

Si è conclusa così un’altra bella domenica di marcia alpina in territorio lombardo con numerosi partecipanti che si sono dati filo da torcere fino all’ultimo passo, sempre all’insegna dei valori di inclusione, amicizia e sana competizione che rappresentano la filosofia sportiva della FIE!

Ultimi articoli

Fa’ un Dono di Squadra: Vieni da Me

DIVERSAmente ONLUS – Progetto Filippide è un’Associazione fondata nel 2007 per volontà di alcuni genitori di persone con autismo e disturbi dello spettro autistico. Ha

Come un pellegrino sulla Via Francigena

Dal 30 agosto al 1 settembre 2024 Lungo la Via Francigena, l’antica strada medievale che conduceva i pellegrini verso Roma, attraverso la Toscana dal Passo