Editoria FIE:
Federazione Italiana Escursionismo
Cerca
Close this search box.

Il Consiglio Federale di Camaiore: la voce dei partecipanti

Divertendosi insieme – I preparativi rafforzano la voglia di far bene

L’organizzazione di un Consiglio Federale è un piacere, oltre che un onore per il Comitato organizzatore.

Inoltre è un’occasione perattenzionare” il Territorio.

Eravamo in Campania a Sapri. Ispirati dal mare, dal sole, dal vento…  quando abbiamo scelto di dare la parola all’ambiente.

La scelta delle Apuane, di Lido di Camaiore è stata immediata, così come la telefonata al Presidente dell’Associazione Amici della Montagna di Camaiore.

Abbiamo dato la parola al Territorio attraverso un brand che ha costituito il filo rosso della tre giorni e rappresentato da due foto, scelte dal nostro Commissario parchi e aree protette – Roberto Rosi, copertina del libretto note e copertina di ogni video a testimonianza dello stretto legame tra “Ambiente – Economia – Essere Umano”.

Organizzare il Consiglio Federale è un’occasione per conoscerci sempre di più, per rafforzare i rapporti nei momenti formali e conviviali.

Ognuno ha dato il suo contributo (Alessandro, Angelo, Cinzia, Daniele, Giovanni, Marta, Roberto M., Roberto R) più o meno visibile; ed è proprio l’invisibile, che sorregge e supporta il sistema organizzazione.

Idee, preventivi, telefonate, stati avanzamento lavori, prenotazioni, accordi e… “ma l’hai fatto? L’hai preso? Come no!” “E se si facesse …?”

Il sonetto di Benvenuto, i video sul Territorio, il drone sulla spiaggia, le interviste e le suggestioni del momento, a cena con la sorte e a pranzo con chi vuoi, tra imprevisti e pianificazioni.

Il bello della diretta. Pronti a fare quello che c’è da fare e al meglio.

La F.I.E., una squadra all’opera e ormai consolidata, aperta alle “new entry” e agli imprevisti, con la voglia di far bene divertendosi!

Grazie a Tutte e Tutti!!!

Cinzia

Ben-Essere e Marcia Acquatica

Lido di Camaiore: la Marcia Acquatica in apertura del Convegno FIE 2024

Si è svolto da venerdì 24 maggio a domenica 26 maggio il Convegno annuale FIE, che ha visto come splendido teatro dei lavori Lido di Camaiore.

Come apprezzare al meglio una località balneare così accogliente, se non facendosi accogliere anche dalle sue acque? 

Siamo stati onorati dell’invito del Comitato Toscano ad aprire il Convegno federale presentando la Marcia Acquatica, che l’Italia attraverso la FIE abbraccia dal 2018.

E siamo stati ancora più onorati della partecipazione attiva di tutti i capigruppo di regione e di coloro che, membri di associazioni affiliate, fotografi, videomaker e sostenitori FIE, hanno indossato mutino e scarpette per entrare in acqua e sperimentare un allenamento completo di Marcia Acquatica.

Le nostre formatrici, gli istruttori e i membri dell’Alassio Wave Walking CNAM, hanno condotto insieme alle istruttrici della Marcia Acquatica del VCN Varazze e agli istruttori del Comitato Toscano (che hanno dimostrato il loro amore per la natura normalmente espresso su sentieri e piste da sci) un allenamento tipo anche nel mare e scoperto (o riscoperto?) la propria acquaticità in un modo sorprendente.

Ringraziamo per questa splendida occasione di condivisione e di incontro offertaci dal mondo FIE.

Siamo pronti per proseguire la diffusione della Marcia Acquatica sul territorio italiano!

La Commissione Federale Marcia Acquatica

Guardando dall’esterno

È stato veramente interessante e coinvolgente vedere la dimostrazione della marcia acquatica, ultima disciplina entrata in FIE. I partecipanti, immersi parzialmente in acqua, impegnati nella ricerca dei giusti movimenti, danno vita ad un sincronismo armonico bello da vedere. I preparatissimi istruttori arrivati dalla vicina Liguria, Varazze e Alassio, hanno preparato due percorsi, non senza difficoltà, viste le condizioni non troppo agevoli del mare. Con le loro indicazioni, i partecipanti, hanno potuto prendere contatto con questa nuova attività e apprezzarne i contenuti tecnici. L’arenile della Versilia si presta molto bene per la marcia acquatica e la cornice del contesto, con le splendide apuane sullo sfondo, ha reso ancora più spettacolare l’evento. 

Alessandro Nutini

Il protocollo di intesa con Feder.Cammini

Questo consiglio federale sarà anche ricordato per la ratifica del protocollo di intesa tra FIE e FEDER.CAMMINI, la Federazione delle Vie, Itinerari & Cammini Italiani, alla quale sono confluiti molti dei cammini tematici e culturali italiani.

La riorganizzazione della Commissione Sentieri, che presiedo, ha visto la nascita della sezione cammini tematici e culturali. Si tratta di un mondo in espansione in grado di attrarre una tipologia particolare di camminatori, i quali possono diventare un importante asset economico per i territori che attraversano. Abbiamo tutti presente il valore del “Cammino di Santiago” e, in Italia, del “Cammino degli Dei” o la “Via Francigena”.

La Federazione Italiana Escursionismo, con i propri servizi, può aiutare le Associazioni, che si occupano di cammini culturali, a riorganizzarsi e ad operare in sicurezza, in modo che possano affrontare serenamente le opportunità che gli si presenteranno.

In FIE il valore del gruppo, del lavoro di squadra, è ampiamente diffuso.  Siamo capaci di far parte di un network, di collaborare con gli altri Enti che hanno a cuore i nostri stessi obiettivi, è in questo mind set che si inquadra la collaborazione con Feder.Cammini, con una collaborazione che dal livello regionale si è espansa al livello nazionale.

Angelo Michele Latorre

Il presidente di Feder-Cammini, Andrea Lombardi, e il presidente della Federazione Italiana Escursionismo, Massimo Mandelli, nell’atto della firma del Protocollo d’Intesa

Le suggestioni dei Presidenti

Presidente C.R. Calabria

Per motivi logistici e di lavoro ho partecipato solo alle giornate di Sabato e Domenica.

Peraltro, essere presenti alle attività “dal vivo” insieme al Consiglio Federale e alla Giunta è, come sempre, occasione di confronto, stimolo e crescita sia individuale che di tutto il C.R. Calabria.

In particolare, ritengo un passaggio importante l’aver coniugato gli aspetti più formali, quali le riunioni dei CF con i laboratori di studio e confronto sulle tematiche nelle quali la FIE ha deciso di investire maggiormente per il futuro: la comunicazione, la progettualità e l’organizzazione.

Questo nuovo tipo di approccio ritengo sia fondamentale per gli obbiettivi che la FIE si è data per i prossimi anni.

Un processo di maturazione organizzativa, ma soprattutto culturale, che deve interessare e coinvolgere sempre di più il territorio, ovvero i Comitati Regionali e le Associazioni. Su questi obiettivi e in questa direzione, ritengo che le “giornate toscane” siano state estremamente interessanti e coinvolgenti. 

Un plauso, a parte, merita l’organizzazione dell’evento da parte del CR Toscana, un esempio di efficienza e di coordinamento per tutto il mondo FIE.

Presidente C.R. Piemonte

Il Consiglio Federale è stato un evento impegnativo e molto coinvolgente per gli argomenti proposti nei laboratori. Come tutte le attività in presenza è stata una grande opportunità per incontrare persone diverse ed avere utili scambi di esperienze. 

La bella cornice del Lido di Camaiore ha offerto a tutte le persone non direttamente coinvolte del Consiglio, la possibilità di incontrarsi e stringere amicizie che potranno durare nel tempo. A mio parere, alcuni problemi logistici non hanno inficiato i risultati dei lavori, anche perché sono stati affrontati e prontamente risolti.

Presidente C.R. Sardegna

Mi associo anch’io al tripudio di ringraziamenti nei confronti di Angelo, Cinzia, Alessandro e a tutti gli amici del C.R Toscana,  i quali non hanno lasciato nulla al caso, ad iniziare dalla squisita ospitalità, alla puntuale organizzazione.  Tutto ciò servirà a tutti noi a trarre insegnamento per fare meglio. Ancora tante grazie!!

Il punto di vista delle Associazioni

Il giorno 25 maggio 2024 si è svolto l’incontro delle Associazioni FIE con la Giunta Regionale presso l’hotel Bracciotti di Lido di Camaiore alle ore 18.00.

In tale occasione sono stati presentati i risultati dei tre tavoli di lavoro insediati nella mattinata concernenti le modalità per pianificare al meglio un progetto inerente l’Ambiente e l’escursionismo che può essere realizzato dalle singole Associazioni.

Si è poi svolto l’incontro con Federcammini che ha presentato la realizzazione di due progetti: “Il cammino dei Santuari del mare” ubicato in Liguria e “Cammino i luoghi di Catarsini” in Toscana nella Lucchesia.

Interessanti le proposte anche perché inclusive per essere fruite da persone diversamente abili.

Alle Associazioni è stata consegnata una guida per lo sviluppo delle competenze escursionistiche di base, incentrata principalmente sulla sicurezza ed anche sui comportamenti corretti a cui attenersi cercando di valorizzare lo sviluppo della socialità.

Il Presidente della FIE Toscana Angelo La Torre è intervenuto per promuovere l’uso di FIEMAPS perché è uno strumento importante per valorizzare un territorio fornendo un valido strumento per tutte le Associazioni.

Infine, vi è stato l’intervento di Ugo Stocco, che ha apprezzato le indicazioni date dalle tre Commissioni ed ha espresso il desiderio di realizzare un codice di comportamento e regole da applicare durante l’attività escursionistica.

Il Presidente FIE Nazionale Massimo Mandelli ha concluso l’incontro sottolineando l’importanza di avere una continua condivisione e costanti contatti tra le Associazioni.

Gianpiero Giannozzi
Presidente Associazione
Nuova Eco 88

Ho partecipato con piacere all’evento dedicato di sabato 25 maggio. Ho potuto constatare grande preparazione su “i cammini” da parte di diverse Associazioni. Gli interventi esaustivi e ampiamente descrittivi, in alcuni momenti anche troppo. Bene l’organizzazione con la prontezza del Presidente del C.R. Toscana nell’affrontare i cambiamenti sul momento. Importante la presenza del Ministro, indipendentemente dal pensiero politico di ogni singola persona

Senza dilungarmi oltre, alla prossima occasione.

Gaetanina Scotellaro
Presidente di
Camminando per la
Montagnola Senese

La Staffetta!

Incontrare, Conoscere, Partecipare, Decidere.

4 parole chiave per descrivere alcune delle attività del Consiglio Federale, come Organo e come “evento”.

In questi anni, ci siamo incontrati, abbiamo arricchito le nostre reciproche conoscenze, partecipando ai lavori del Consiglio Federale e prendendo decisioni, nella città di Genova, sede legale e non solo della FIE.

Poi, per i motivi a noi noti, abbiamo spostato la nostra sede on line.

Questo percorso ci ha permesso di andare verso un modo diverso di vivere la governance della FIE e la rete di relazioni. La voglia di rivedersi e stare insieme, dopo il periodo a distanza, con i Consigli Federali organizzati dai e nei territori della Federazione.

Nasce così l’opportunità di incontrare nuove tradizioni, allargare la visione dell’Ambiente e attenzionare le sue specificità, condividendo momenti di discussione dei temi di interesse, partecipando a momenti culturali e conviviali.

La Federazione individua, a rotazione, un Comitato Regionale organizzatore e questo ci ha fatto simbolicamente pensare ad una staffetta, dove i Comitati organizzatori – parte della grande squadra della FIE – si passano il “testimone”.

Con la foto del passaggio del classico testimone, questa volta Chianti Classico, Vi salutiamo con un 

Arrivederci dalla Toscana & Arrivederci in Lombardia!

Cinzia, Angelo, Alessandro, Franca, Giovanni, Marta, Nina, Roberto, Roberto e tutto il C.R. Toscana.

Cinzia Manetti

Il passaggio del testimone

Ultimi articoli