Editoria FIE:
Federazione Italiana Escursionismo

Ventunesimo giorno di marcia: Lorenzo Schia raggiunge Trezzo sull’Adda

L’avventura di Lorenzo Schia sul Sentiero Europeo E7 prosegue e il runner è giunto al ventunesimo giorno di percorrenza (mercoledì 28 settembre 2022). Finora la direzione del cammino è stata da Est verso Ovest, adesso inizia lo spostamento verso Sud, verso l’Emilia, poi la Liguria e infine il breve tragitto in territorio francese per raggiungere Monaco-Montecarlo.

Lorenzo si sta spostando in un territorio estremamente ricco di laghi e corsi d’acqua. Uno dei temi più importanti della scorsa torrida estate è stato per l’appunto quello della siccità e, soprattutto nei primi giorni di cammino, il runner ha dedicato una particolare attenzione allo stato dei fiumi e dei corsi d’acqua che ha incontrato sulla sua strada.

Procediamo con il quotidiano resoconto, con la mappa Google, i video e le fotografie che ci sono state inviate.

Parto dal lago e dopo aver attraversato il ponte vecchio vedo allontanarsi anche Lecco.
Terminato il ponte di fronte a me una piccola via dove trovo una sorta di scalinata in sasso, si inizia a superare l’ultimo monte di questa regione, il monte Barro.
Salgo e vedo sempre più allontanarsi il lago e Lecco, un ultimo scorcio mi permette di scattare l’ultima foto a Lecco, salgo di qualche metro e sono arrivato all’Eremo, e una visuale spettacolare mi mostra altri laghi e la pianura avvolta dalla foschia, giù in lontananza c’è Milano.
Scendo dal monte e il sentiero mi porta direttamente sul lago di Garlate, da qui in poi inizia la parte pianeggiante che mi accompagnerà fino al fiume Po.
Mi immetto sull’Alzaia che costeggia l’Adda la quale mi porterà in direzione Brivio dove ad aspettarmi trovo Paolo, uno dei Referenti del comitato regionale che mi ha assistito in tutto questo tratto Lombardo. Il tempo di salutarci e riparto in direzione Trezzo.
Il percorso è un rettilineo quasi costante, seguo sempre i canali, qui non ho modo di distrarmi come nei tratti precedenti, il paesaggio non cambia ma, per fortuna ci pensano i vari animali acquatici e un lungo tratto dove ho potuto ammirare le grandi opere, in parte ancora esistenti, del prestigioso Leonardo Da Vinci.
Proseguo e si fa sera, in lontananza vedo delle luci avvicinarsi, sono arrivato a Trezzo e qui termina la mia giornata di oggi.

Articoli correlati

Facebook
Twitter